Piccantino – Civitanova Marche – Massimo Garofoli è tornato

Voto 13,5

IMG-20140711-WA0016
Massimo Garofoli è tornato. Lo chef più metropolitano delle Marche ha interrotto la bella esperienza del Mood e, dopo qualche mese ai box, è riapparso recentemente in una via del centro di Civitanova Marche, in un locale che gestisce con la sorella e che ricompone felicemente l’esperienza della trattoria di famiglia e del ristorante creativo. Piccantino è piccolo, alla moda e dà una netta sensazione di accoglienza. Pochi tavoli al chiuso, forse una quindicina di coperti, che d’estate crescono grazie alla possibilità di mangiare all’aperto. Qualche tocco di design, foto suggestive alle pareti e un bancone dietro al quale lo chef e un aiutante si muovono freneticamente per accontentare i clienti. Menù apparentemente snello, ma in realtà ci sono piatti per tutti i gusti. Una decina di proposte creative dai prezzi umani, un po’ più numerosi i piatti tradizionali, in cui si intravede sempre il tocco dello chef. Bella anche la proposta dei cocktail con in quali si può avere, aggiungendo solo 5 euro, una rapida ma non banale sequenza di tapas.

Continua a leggere

Vincenzo Donnarumma: l’Italia spiegata ai brasiliani

IMG_20140409_123746442_HDRAd Aprile ho visitato San Paolo, una megalopoli che un europeo fatica ad immaginare e a capire. Un territorio senza centri, senza piazze, senza monumenti. Una sensazione costante di fluidità e immaterialità. Un luogo che probabilmente esemplifica l’idea di terzo paesaggio di Gilles Clément: spazio di fioriture spontanee, casuali, che avvengono per la potenza creatrice della circostanza e senza l’intervento volontario dell’uomo. Né pubblico né privato ma una dimensione intermedia difficilmente imprigionabile nelle nostre categorie. Pr,obabilmente è con la stessa spontaneità che la vita ha condotto Vincezo Donnarumma in questo mondo e lo ha fatto accasare al Caffè Ristoro Casa das Rosas.

Continua a leggere

Urbino dei laghi – Pizza eccellente e coolness

IMG_20140503_205414649Stafano Ciotti si avvicina al nostro tavolo, sta aiutando a prendere qualche prenotazione perché la sala è piena e il suo maître si dilunga a chiacchierare con altri clienti. Simpatico, sorridente, modesto, affabile, non se la tira come dovrebbe per essere uno chef di rango. Fa subito un’ottima impressione. Il suo locale è tra i più belli in circolazione: luminoso, minimale (senza essere stucchevole), ampio (senza essere dispersivo), arredato con la stesa ricercata spontaneità con cui si presenta il suo chef, con sobria educazione, con qualche dettaglio di moda.
Continua a leggere

28 Posti @ Milano – Il nuovo corso ci piace di più!

Voto 13

IMG_0574Mesi fa, da 28 Posti, l’esperienza non fu completamente positiva. Sono tornato una sera di gennaio a cena, dopo aver sentito di un cambio ai fornelli, e l’esperienza è stata completamente diversa. Ora, a dirigere un’ottima brigata di cucina c’è Raffaele Mancini che ha migliorato sensibilmente il menù. Continua a leggere

Agra Mater @ Colmurano – Agriturismo di qualità

VOTO 13

IMG_4600
Agra Mater, ovvero il riscatto dell’agriturismo. Siamo in campagna, a Colmurano. La location è pazzesca, con una terrazza che in Francia avrebbe ispirato sonetti e romanzi. La cucina è pulita, corretta, leggera. Potremmo dire femminile, anche se l’accezione è fallocentrica, poiché tende ad individuare nel gentil sesso una tendenza alla cucina precisa ma senza picchi. Continua a leggere