Mediterraneo @ Alba Adriatica – Mestiere, amore e fantasia

Voto 15

Seguire gli Chef sui social network è un atto di autolesionismo. Li cancellerò tutti dai miei contatti perché rischiano di farmi impazzire postando continuamente le loro nuove creazioni o recuperando maliziosamente qualche classico, con l’intento di ingolosire e, nei casi più disperati, eccitare il  malcapitato (ma anche il fortunato) che guarderà quelle foto.
Quando si verifica questa coincidenza, e lo dico per esperienza personale, il timer si accende. Una desiderio irrefrenabile si fa largo nella mente e subito prende lo stomaco in una morsa da cui sarà possibile divincolarsi solamente mangiando quel piatto. Avrai (al massimo) 48 ore di tempo per convincerti che fare 100 km in macchina non è pura follia. Dovrai spiegarlo anche all’altra malata che ti accompagna nelle tue forsennate imprese enogastronomiche, ma lei, non avendo visto le foto, dovrà concederti grande fiducia. Devi essere preparato al peggio: se qualcosa dovesse andare storto saresti l’unico colpevole: non lo chef, non il cameriere, non il maltempo, ma tu e solamente tu. Dovrai essere coraggioso per prenotare e partire. Continua a leggere
Annunci

Emilio @ Casabianca di Fermo – Una stella da lucidare

Voto 13,5

Nella neonata provincia di Fermo il ristorante con maggiore blasone è indubbiamente Emilio di Casabianca. La guida Michelin da diversi anni conferma una stella, indice di un “ristorante molto buono nella sua categoria”. Il locale ha un aspetto gradevole: l’ambiente è elegante, il servizio è competente, la mise en place è essenziale, ma di buon gusto. I tavoli sono ben distanziati e tutto questo concorre in maniera decisiva ad una buona impressione complessiva. Il menù è articolato, ci sono tre degustazioni, ma la vocazione e la cultura locale sembrano suggerire di scegliere alla carta. Un ristorante tutto pesce, in cui la materia prima appare molto variegata anche se sempre – e correttamente – legata alla disponibilità dell’adriatico.
Questi, come scrivono blogger più scafati, sono i pre-requisiti per un ristorante di qualità. Dunque nessuna sorpresa. Continua a leggere