Villa Amalia @ Falconara Marittima – Quando il pranzo è meglio farlo a casa

Voto 12

Se siete inguaribili mangioni, appassionati del buon cibo o devoti del piacere, vi sarete spesso fatti la domanda: vado al supermercato a comprare il necessaire per preparare un pranzetto casalingo, oppure mi fiondo in un ristorante nelle vicinanze?
La risposta è praticamente scontata, non solo per una questione estetica, ma soprattutto per comodità. Se si va al ristorante non ci saranno tavole da imbandire e da sparecchiare, piatti da lavare, pavimenti da ramazzare, ecc. Non ci sono molti dubbi quindi, pranziamo fuori. Un abitante della provincia marchigiana può legittimamente pensare: “Ancona sarà piena di bei ristoranti!”. In verità si sfoglia virtualmente la guida d’ordinanza e non c’è nulla che ispiri. Voci farneticanti dal web dicevano di una ri-apertura di Roberto Fiorini, ex chef de Il saraghino, ma il fantomatico numero risulta inesistente. La scelta si fa complicata, così ci affidiamo al fatto bruto, il voto. Villa Amalia è il ristorante con il punteggio più alto in zona, 14,5/20 per L’Espresso. Lo prendiamo.
Arriviamo in questa particolare villetta a qualche metro dal mare in una giornata uggiosa. Pioggerellina, temperature, colori che mettono tristezza. Solo un bel pranzo può sollevarci.
Per entrare si salgono delle scale e c’è un gentile cameriere ad aprire la pesantissima porta. Ci fa accomodare in un delle tante sale del ristorante e con grande savoire faire ci consegna i menù. La scelta non ampia, anzi, oserei dire risicata. I nomi delle pietanze non sembrano attualissimi, così, un po’ guardinghi, ordiniamo un antipasto e un primo piatto, in attesa di capire che aria tira.
Tra l’ordine e l’arrivo dell’entrée trascorre del tempo che impieghiamo nello studio dell’ambiente.
La mise en place è candida ed essenziale, con dei bicchieri colorati (oramai visti praticamente ovunque) che intendono dare un tocco frizzante. La saletta è un po’ demodé , ma lo stile non dispiace. Il servizio – lo diciamo subito – è l’elemento migliore che abbiamo trovato in questo ristorante. Di livello altissimo, si può paragonare ai due o tre top restaurant delle marche. Encomiabile. La cucina non tiene il passo e ce ne accorgiamo quando arriva l’antipasto: triglie croccanti con una purea di zucchine.
La croccantezza è data dalle molliche di pane che coprono la livrea. La triglia è ottima, sprigiona iodio e mare adriatico, ma tutto il resto, dalla panatura alla purea, è un tentativo poco riuscito di rendere una semplice triglia in padella meno scontata.
Le “chitarrine alle delizie del mare”, sono un primo piatto di pesce che raggiunge la sufficienza, ma nulla di più.

Pasta e condimento sono slegati, e di “delizie” nel piatto se ne vedono e se ne gustano poche.
La nostra degustazione finisce qui, perché è tardi e perché non abbiamo trovato quello che cercavamo.
Eravamo gli unici ospiti del ristorante, ci saremmo aspettati qualcosa in più – molto di più stando alle valutazioni de L’Espresso – invece il pranzo è stato piatto e affatto divertente, in linea con i grigiori del cielo e del mare di Falconara Marittima.
Villa Amalia ci ha dato l’impressione di essere un ristorante che vive un momento di rilassamento o di stasi, e che probabilmente cerca di tesaurizzare il lavoro fatto negli anni passati. Avrebbe bisogno di una iniezione di novità e freschezza in cucina per valorizzare l’importante  struttura e l’ottimo servizio.

Da rivedere.

Per un pranzo completo sui € 45.

Villa Amalia Ristorante
Via degli Spagnoli, 4
Falconara Marittima (Ancona)
http://www.villaamalia.it/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...