Lo Scudiero – Pesaro – Giovani, carini e ristoratori

Voto 14

IMG_3500[1]
Penso di poter pronosticare che nel brevissimo periodo Pesaro avrà il ristorante di livello che ad oggi manca nel panorama gastronomico cittadino. Il merito potrebbe essere dello Scudiero: vecchia gloria della ristorazione marchigiana, oggi rinata grazie alla passione, alle idee e al lavoro di un gruppo di giovanissimi dalla grande professionalità e dallo spiccato talento.
La struttura è di pregio, la sala è ampia, i tavoli ben distanziati, la mise en place essenziale. Fin dall’accoglienza il servizio è cortese e tecnico, nessuna imprecisione, nessuna gaffe, ma tanta gentilezza e altrettanta sapienza.
Il menù è chilometrico, ma la degustazione facilita il compito di chi è alla prima visita. C’è qualche piatto di carne, ma la carta guarda al mare, soprattutto,ça va sans dire, a quello adriatico. La carta dei veni è un po’ ridotta, ma ci sarà tempo per ampliarla.
La degustazione inizia con una entrée interessante, uno spiedino di sgombro su crema di patate ratte e crostini di pane.
IMG_3459[1]
Lo sgombro è mare puro, la salsa di patate leggermente abbondante, ma come presentazione ci fa ben sperare.
Il percorso inizia con gambero rosso dell’Argentario, scalogno candito e granita di mojito.

IMG_3464[1]

Ottima la materia prima e interessante la granita al moito. Poco incisivi gli scalogni.
L’ostrica virtuale di cui ci omaggia la cucina è un piatto da applausi. La conchiglia contiene un battuto di ostrica, mazzancolle, lime e pane al nero di seppia.
IMG_3471[1]
Si prosegue con un scampo alla plancia con panzanella e pesto leggero.
IMG_3476[1]
Interessante anche la triglia ripiena di mazzancolle, pomodoro confit e pane croccante.
IMG_3478[1]
La materia prima è ottima, le cotture perfette.
L’asticella s’impenna con i ravioli ricotta e spinaci, gambero rosso e peperone cornetto.
IMG_3483[1]
Un primo elegante, eseguito con mano lieve e precisa. Un piatto memorabile perché riesce a colpire usando le armi raffinate della seduzione, senza scadere nella pornografia.
La costoletta di rombo, patate e carciofi alla griglia è una grande pietanza. Materia prima, equilibrio e tecnica. Piatto centrato.

IMG_3487[1]

L’accortezza di proporre un piatto differente all’altro commensale è un gesto squisito. Ecco, allora, la rana pescatrice in porchetta con melanzane alla mentuccia.

IMG_3490[1]

Anche qui  cotture perfette e sapori netti, sebbene la melanzana rischi di squilibrare il piatto.
Anche i dolci ci vengono proposti in doppia versione. Per me un nocciolato.

IMG_3497[1]

La mia compagna assaggia, invece, un cilindro di cioccolato farcito di cremoso al caffè, gelato al cappuccino, crumble al cacao, gel al latte e al caramello
IMG_3492[1]
Il pane, è di buon livello, mentre le piadine e la pizza al formaggio sono delle droghe.
IMG_3463[1]
C’è anche una piccola pasticceria, semplice ma ben eseguita.
IMG_3498[1]
Il giovane chef che viene timidamente a salutarci al tavolo ci dice di aver fatto  fatto esperienza da Uliassi e alle Busche. L’imprinting del maestro si può intravedere, ma qui la mano è ancora sul freno perché si cerca di proporre una cucina comprensibile che riesca a far avvicinare una clientela storicamente scettica come quella pesarese. Il mio giudizio è lusinghiero grazie ad una cena che ha meritato il (lungo) viaggio. Negli antipasti andrebbe ricercata maggior concentrazione di sapore, maggiore incisività. Nei dolci si potrebbe rivedere qualche consistenza, ma complessivamente, e tenendo conto che Lo Scudiero è aperto da soli tre mesi, il livello, per quanto mi riguarda, è già altissimo. Ci aspettiamo maggiore audacia nei piatti, ma alcune preparazioni hanno già saputo catturarci. Torneremo prestissimo per testare i progressi. Intanto, chapeau!

Degustazione: euro 48, alla carta euro 60.

PS. mi scuso per le foto oscene, presto mi munirò di un adeguato apparecchio fotografico😉

Lo Scudiero
via Baldassini, 2
Pesaro
http://www.ristorantescudiero.it

5 thoughts on “Lo Scudiero – Pesaro – Giovani, carini e ristoratori

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...