Ristorante Marconi @ Sasso Marconi – La grande cucina italiana

Voto 15,5
IMG_4501
Siamo in viaggio verso Milano e un leggero languore ci prende lo stomaco in prossimità di Rimini. La guida è lì, a disposizione sul telefono e sembra quasi un affronto non consultarla per vedere quali ristoranti offra l’Emilia Romagna.
Senza troppe difficoltà la scelta cade sul Ristorante Marconi di Sasso Marconi. Abbiamo letto molto bene di questo storico ristorante bolognese ed è perfettamente in strada. Usciamo con agilità dall’A14 e in pochi minuti siamo nel parcheggio del locale. 
La sala è arredata in maniera moderna. Linee pulite e colori tenui. Qualche sprazzo di design elettrizza un ambiente complessivamente molto sobrio e piacevole.
IMG_4476
Il menù è affascinante. Mentre lo si legge, l’appetito rischia di sfuggire dal controllo: piatti moderni e tradizionali, mare e terra, materie prime semplici che si abbinano a piatti opulenti. Un esempio di come dovrebbe essere il menù di un grande ristorante italiano.
Scegliamo la proposta più breve, quella che consente di pescare dalla carta quattro portate al costo di 55 euro.
Prima che il percorso scelto inizi, si palesano in tavola alcuni stuzzichini gustosi.
Polpetta fritta, bignè ripieno di ricotta, cracker con intingolo di zucchina.
IMG_4480
Buono anche il baccalà mantecato.
IMG_4482
Il gambero crudo mortadella e piselli, mette in risalto una materia prima assoluta con un abbinamento ghiotto, anche se è di difficile lettura la presenza del pane.
IMG_4485
Interessanti le lumache custodite all’interno di una sfoglia all’olio che giocano un ruolo da comprimario rispetto alle erbe che le accompagnano. Il “piatto” viene servito senza posate e il commensale è invitato a goderselo con le mani. Intrigante.
IMG_4488
Quando arriva in tavola il risotto al fumetto di pesce con mosaico di molluschi e crostacei vorresti metterti in ginocchio a recitare il Padre nostro. Un pitto così ricco non si vedeva da anni. Bello, buono e reso maggiormente interessante dalle alghe essiccate.
IMG_4491
Ogni boccone è diverso dall’altro: cappesante, gamberi, scampi, tartare di ricciola e un’esplosiva bottarga di rombo fait maison. Forse i più tecnici non sarebbero convinti fino in fondo dalla mantecatura del riso, che, in sé, risulta anonimo, ma probabilmente la neutralità è un effetto voluto per esaltare la materia ittica.
I maccheroni ripieni di anguilla, con ostrica cruda e salsa di spinaci è un primo piatto di complessità superiore. Il gusto è dirompente senza essere volgare o nervoso. La pasta è perfetta e l’anguilla ha una persistenza notevole. Chapeau.
IMG_4494
L’anatra è (solo) buona, a causa della cottura eccessivamente pronunciata. Il crumble al caffé non è un abbinamento felicissimo.
IMG_4498
Non c’è tempo per il dessert, quindi beviamo un caffé di Leonardo Lelli accompagnato da una piccola pasticceria essenziale.
IMG_4500
Qualche bel piatto, alcune emozioni, piccoli difetti: un grande luogo della cucina italiana. Pregevole l’attenzione alle materie prime, considerevole la mano in cucina, anche che se non è ancora esente da piccole cadute, servizio preciso senza essere ingessato.
Un esperienza di alto livello e l’impressione che con qualche attenzione in più l’asticella del piacere potrebbe ulteriormente impennarsi.

 

Ristorante Marconi

via Porrettana, 291 – Sasso Marconi

http://www.ristorantemarconi.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...