Andreina @ Loreto – La cura dei dettagli che emoziona

Voto 16

IMG_20140725_152257348Da Andreina, oggi, si mangia da Dio. Ditelo in giro. Una cucina solida, tecnicamente precisa, mai improvvisata, legata al territorio senza rispondere ad una ortodossia asfissiante, fedele in modo intelligente alla propria storia. Errico Recanati ha un tocco personale, riconoscibile tra mille altri. La sua specialità sono le carni: dalla cacciagione agli animali da cortile, proposti con pari abilità sia nella tradizionale cottura allo spiedo, sia in altre preparazioni.

Continua a leggere

A Loreto c’è anche Andreina, ma non aspettatevi miracoli

Voto 14

Quando lascio Milano, o Roma, o Parigi, per tornare a casa, un senso di rilassamento mi assale. Non sarò più svegliato alle sei del mattino da quegli infernali camion per la raccolta differenziata che, dopo anni, non riesco ancora a digerire. Non sarò più costretto a lunghe camminate per raggiungere qualsiasi cosa. Nessuno mi costringerà a consumare la mia prima colazione in quegli improponibili bar padani in cui per mangiare occorre turarsi il naso a doppia mandata, per evitare che l’odore di plastica emanato dai cornetti (a proposito, si dice cornetto, non brioche!!!) non mi inquini il fisico per l’intera giornata.Si torna a casa, ma non tutto è rose e fiori. Scegliere un ristorante che non comporti un viaggio faticosissimo è una decisione che sovente m’impegna per giorni. Carne o pesce? Mare o montagna? Collina? Creativo o tradizionale? Venerdì o sabato? Le questioni sono molteplici, anche se, per la verità, la scelta non è così vasta. I locali frequentabili, nel raggio di cento chilometri, non sono moltissimi, e quasi tutti sono già stati provati ampiamente. Si va d’istinto, leggendo qualche guida – che a febbraio conosco oramai a memoria – e si parte. Questa volta ho voglia di un grande servizio, di una cucina rassicurante, di una mano precisa. Non intendo rischiare. Così imbocco l’A14 ed esco a Loreto. Destinazione Andreina.
Continua a leggere